I PROBLEMI, QUELLI VERI E LA VICENDA DELLA CAPPELLA SUINA

I PROBLEMI, QUELLI VERI E LA VICENDA DELLA CAPPELLA SUINA

Autore: Lorenzo Grazzi

“Oggi il pericolo più brutto è l’ideologia del gender”. Lo dice l’avanguardista papa Francesco al convegno sull’Antropologia delle Vocazioni.

Uno dei papi più confusi della storia che se la prende se la gente si indigna quando consiglia ai sacerdoti di benedire le persone lgbtq+ e poi le descrive come il pericolo maggiore poiché la famiglia tradizionale è l’unica ammissibile.

Escludiamo pure dal suo “famiglia tradizionale” padri single, madri single, single e basta, famiglie omogenitoriali, separati, divorziati, risposati, persone che vivono con animali (che il pontefice ha sentito il dovere di farci sapere ancora che NON sono bambini… grazie santità, sempre illuminante), omosessuali (se non siete dichiarati e avete una famiglia regolamentare con bambini tutto a posto).

Sua Santità che sta affrontando un periodo non florido per quanto riguarda la salute ha comunque voluto che il suo pensiero fosse diffuso perché è bene che l’inclusione sia al centro delle parole della Chiesa, come sempre.

Ma cos’è questa “teoria gender” che porterà l’apocalisse di San Giovanni sulla terra? Si tratta di una teoria scientifica per la quale la distinzione uomo e donna non sarebbe dettata dagli organi sessuali. Una persona potrebbe sentirsi uomo pur avendo la patatina o donna anche se fa la pipì in piedi. Usiamo termini semplici perché non vorremmo sconvolgere con troppa scientificità sua Santità.

Voi direte “Ma che sciocchezza! Un uomo è tale perché ha gli attributi!”. La presenza di una manciata di centimetri tra le gambe fa davvero un uomo? Accettiamolo e non ci sconvolgerà più il femminicidio perché il vero uomo deve piegare la donna, no?

Davvero, per il Santo Padre, una persona che non si sente in sintonia con il proprio corpo è il più grande pericolo del momento?

Cioè, secondo il papa la top ten delle possibili cause dell’estinzione della specie è la seguente:

10. Inquinamento ambientale

9. La fame nel mondo

8. La migrazione di milioni di persone per mancanza di risorse verso Paesi più sviluppati

7. L’Intelligenza Artificiale che consuma milioni di risorse non rinnovabili per permettere a una manciata di individui di ordinare la cena online

6. Le guerre di religione

5. La guerra in Ucraina

4. La guerra isralo-palestinese

3. Il controllo delle risorse da parte di una fetta molto ristretta di Paesi

2. La criminalità organizzata

1. Vladimir Luxuria

Tranquilli, però, almeno un problema l’abbiamo risolto: dall’ANSA ci fanno sapere che il papa ha trovato il prosciutto perfetto.

Sì, perché la guerra alla teoria gender va combattuta a stomaco pieno, metti che un transessuale ti assale mica te la puoi giocare alla pari se hai un calo di zuccheri.

“Vaticano, Santa Sede, 7 luglio 2023. Caro fratello, grazie tante per il dono del prosciutto, molto buono. E grazie per il pergamino. Prego per lei e la sua famiglia e prego di non dimenticarvi di farlo per me. Che il Signore la benedica, la Madonna la custodisca. Fortemente, Francesco”

No, non è Crozza, è una lettera proveniente dal Vaticano e ricevuta da una salumeria di Roma. 

Un albero è stato abbattuto per farci sapere questa importante notizia.

Vi sentite ispirati e avvicinati a dio o vi è venuta voglia di un panino?