CHIACCHIERE CON L’AUTORE…

CHIACCHIERE CON L’AUTORE…

Autore: La Redazione

Guido e il Mobbing

Estratto

“«Mi faccia scendere, devo andare all’ospedale!» urlava con una certa insistenza un signore anziano. «Mi faccia scendere!»
Ma ormai la fermata dell’ospedale Molinette di Torino l’avevo già superata e mi trovavo all’incrocio di corso
Bramante con corso Achille Mario Dogliotti. Il semaforo era rosso e aspettavo che scattasse il verde per proseguire dritto e attraversare il ponte Balbis.”

Trama

Guido viene trasferito per esigenze di servizio e per tre mesi dal deposito “Portone” al deposito “Trapani”. Accetta il trasferimento per venire incontro al suo capo ufficio che in precedenza lo ha aiutato. Nel nuovo stabilimento lavorerà col turno fisso in serale. Incontrerà delle difficoltà con i nuovi colleghi. Non si capiranno, e il gruppo dei “seralisti” capeggiato dall’ispettore Sigismondo, un po’ per ignoranza, un po’ per cattiveria e un po’ per invidia, attuerà nei suoi confronti un mobbing asfissiante. Guido non capirà il loro atteggiamento. Cercherà in tutti i modi di resistere, grazie all’aiuto della sua ragazza, di sua sorella e del suo amico Piero.
Guido, riuscirà a sconfiggere il mobbing dei suoi colleghi?

Tema del Romanzo

Le motivazioni per cui ho scritto il mio romanzo: circa otto anni fa ho subito il mobbing da parte di undici colleghi. Non ho denunciato l’accaduto, perché mi sono detto tra me e me che il periodo doveva passare, inoltre sarebbero state undici voci contro una sola, e sarebbe stato difficile ottenere la ragione, quindi ho preferito sfogare la mia rabbia scrivendo il romanzo “Guido e il mobbing”. Naturalmente ho inventato la storia, i personaggi, i fatti e l’ambientazione, non nego che in quel periodo ho passato qualche notte insonne. Il libro l’ho finito di scrivere circa cinque anni fa. Non l’ho pubblicato subito, perché prima toccava ad altre mie opere.
La storia dell’autista Guido è comune e simile a molte altre… Subito dopo la pubblicazione una decina di persone fra amici e conoscenti mi hanno detto che anche loro hanno subito il mobbing, alcune di esse si sono licenziate.

Chi è l’autore

Rosalino Granata, nasce ad Agrigento il 17/07/1972, risiede in via Giacomo Puccini, 28, 10024 Moncalieri (TO), cell. 3348003600, e-mail: rosalinogranata@gmail.com; si trasferisce a Torino nel 1996. Grazie al suo diploma di “Perito Meccanico” inizia a lavorare in fabbrica. Partecipa e vince il concorso come autista e viene assunto dal Gruppo Torinese Trasporti nel 1997. Fin da ragazzo è appassionato di poesia e ne scrive qualcuna. In piena maturità, dopo i 30 anni, sente impellente la voglia di raccontare le vicissitudini della sua vita, del suo lavoro e dei passeggeri. 
Scrive “Mizzica, Torino!” edito Panda Edizioni, il suo primo libro, un diario sull’immigrazione degli anni ’90, colorato da termini di uso comune nel dialetto siciliano. A questo seguirà il secondo romanzo “Guido, il tranviere” edito Aletti Editore. La sua terza produzione è rappresentata dal romanzo “Gli haiku e la sclerosi multipla” edito Aletti Editore. Qualche anno prima di scriverlo aveva letto un libro del dr. Pietro Tartamella e viene a conoscenza della poesia “haiku”e, quella passione della sua infanzia si risveglia e comincia a scrivere più di 370 “haiku“, che ancora non ha pubblicato.
La sua quarta opera è una raccolta di poesie, haiga e haiku “La voce colorata delle stagioni” edita Aletti Editore. Questo libro di poesie, scritto con Tiziana Calamera, è la sua prima raccolta pubblicata. Le illustrazioni sono state realizzate da una piccola artista, sua figlia Martina Granata di 12 anni. Nel mese di settembre del 2021 ha pubblicato il romanzo “Guido, la Società Segreta e il Bossing” edito PAV Edizioni. A marzo del 2023 ha pubblicato “Diverse maschere”edito PAV Edizioni, una raccolta di racconti scritta a quattro mani col suo amico nonché collega Antonio Bracone. Infine a marzo 2024 pubblicherà il suo nuovo romanzo, la sua settima opera dal titolo “Guido e il mobbing” edito PAV Edizioni.

Con i suoi “haiku” inediti, negli ultimi tre anni, si è classificato al 3° posto al Premio Letterario “Parole dal Cassetto” 2023 Sez. Poesia Senior; si è classificato al 4° posto al Premio Letterario “Verba Volant – Scripta Manent” 2020; inoltre ha vinto delle “menzioni speciali” e degli “attestati“, e sono stati pubblicati su una ventina di “antologie” di diversi Premi Letterari. Il suo racconto inedito “Il libro dell’eterna sapienza” è stato selezionato dal Premio Letterario 2023 “Come non uccidere i sogni” organizzato dalla PAV Edizioni ed è stato pubblicato sull’antologia del Premio. Col racconto inedito “Natale in trincea” selezionato dal Premio Letterario 2021 organizzato dalla PAV Edizioni e pubblicato sull’antologia “Io scrivo… tu mi leggerai?” ha conosciuto il suo nuovo editore; sempre con lo stesso racconto per la sezione opere e racconti brevi della I e II guerra mondiale si è classificato al 3° posto al 1° Premio Letterario Internazionale “18 Maggio” 2021, organizzato dall’Associazione Nazionale Vittime della Marocchinate ONLUS. Un altro suo racconto inedito “Mai più un derby” è stato selezionato dal Premio Letterario Oceano di Carta 2021 organizzato da Sensoinverso Edizioni e pubblicato sull’antologia “Vendere cara la pelle“. Infine il suo racconto inedito “I diversi” è stato selezionato dal Premio Letterario 2022 “Io scrivo… tu mi leggerai?”organizzato dalla PAV Edizioni e pubblicato sull’antologia “Come non uccidere la lettura”. Attualmente ha finito di scrivere il suo ottavo racconto inedito, assieme agli altri spera di pubblicarlo in una raccolta. Prima, però, toccherà alla raccolta di 100 haiku.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.